Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Tu e il veterinario: ecco come aiutare il tuo cane quando è malato

Il pronto intervento del veterinario, le cure casalinghe e qualche coccola in più. Ecco come affrontare un problema di salute per il tuo cane.

Se il tuo cane non sta bene, che sia solo un malessere passeggero o qualcosa da approfondire, la tua vicinanza e l'affetto sono sempre un modo per alleviare tensioni e contribuire al suo stato di benessere generale. Davanti a questo tipo di situazioni è sempre consigliabile lavorare in squadra: la famiglia unita ad accudire il quattrozampe e il veterinario con cui studiare insieme un programma di pronta guarigione.

Ma quando andare dal veterinario?

Senz'altro è bene iniziare da cuccioli: una prima visita per tracciare il profilo e farsi consigliare su vaccinazioni e alimentazione è il primo passo. Qui si deciderà il calendario delle vaccinazioni, i quantitativi di cibo da somministrare, si discuterà sul temperamento e sul tipo di attività fisica consigliata per il cucciolo.

Dopo questa, le visite si diradano e se lo stato di benessere è sempre equilibrato, è possibile recarsi saltuariamente per bilanci di salute periodici.

Diverso è il caso in cui il cane modifichi i suoi comportamenti o il suo fisico diventi visibilmente troppo magro o grasso: in queste circostanze, una visita o un consulto telefonico con il veterinario possono fugare i dubbi e aiutare a delineare la situazione con chiarezza.

Fattori da tenere sott'occhio

Oltre al cambiamento rapido del peso del cane, ecco quali altri elementi devono essere osservati con attenzione, per decidere un'eventuale visita rapida dal veterinario. Il primo segnale è quello del respiro: qualcosa va controllato se il respiro è corto e affannoso anche a riposo, o dopo qualche piccolo passo fuori casa. Anche i lamenti del cane vanno interpretati: un mugolio persistente potrebbe nascondere un dolore. Il comportamento poi, racconta molto del suo stato fisico: un cane che si nasconde, si isola, si apparta e tende a stare a lungo a riposo potrebbe non essere in piena forma. L'aggressività senza motivo, potrebbe essere una reazione a un dolore che non riesce a controllare. Anche l'odore del cane cambia se non si sente bene: tienine conto se hai dubbi sul suo stato fisico.

E dopo la visita dal veterinario?

Se hai capito l'origine del suo comportamento e ti sei recato dal veterinario, uscendone con una cura adatta al suo malessere, è arrivato il tuo momento: prenditi particolarmente cura del cane durante la sua convalescenza. Controlla che abbia sempre il giusto cibo e acqua fresca, il calore adatto alla ripresa, che non faccia sforzi eccessivi ma abbia modo di respirare aria fresca e se possibile di fare un po' di attività fisica quotidiana. E poi, proprio come avviene con gli umani, aiutalo a superare il momento con tante coccole e una buona dose di gioco, in modo che possa presto tornare in piena forma.

Copyright 2011 - Nestlé Purina S.p.a. - P. IVA: 00777280157

Purina TI RISPONDE