Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Your Pet, Our Passion.
Gatto marrone con gli occhi verdi seduto sotto il letto.

I gatti sono noti per essere attivi di notte, quindi si è pensato a lungo che abbiano un'eccellente visione notturna, ma è davvero così?

3 min di lettura

I gatti sembrano cacciare al meglio di notte. A molti proprietari di gatti capita di essere svegliati con piccoli ‘regali’ - come un topo o magari un calzino - o di sentirli correre a più non posso per casa nel mezzo della notte.

Considerando queste attività notturne viene spontaneo chiedersi se i gatti possano vedere al buio. Molte persone credono che i felini siano animali notturni e quindi vedano perfettamente al buio ma potrebbe sorprenderti sapere che i gatti sono in realtà animali crepuscolari ovvero che, generalmente, sono più attivi verso l'alba e il tramonto.

Quindi, se non sono propriamente notturni, riescono a vedere veramente bene al buio? Continua a leggere per scoprire i segreti della vista del tuo amico felino.

I gatti possono vedere al buio?

Non esattamente, per essere brevi. Sebbene sia opinione comune che i gatti abbiano un’ottima visione notturna, in realtà tendono a vedere meglio all'alba e al tramonto momenti in cui, in natura, le loro prede si muovono maggiormente. 

Perché i gatti vedono meglio al buio?

Gli occhi dei gatti hanno una struttura anatomica particolare

All'interno dell'occhio del gatto è presente uno strato di cellule chiamato "tapetum lucidum" che gli permette una visione notturna migliore rispetto all'uomo; questo è possibile perché è in grado di riflettere la luce e di riconvogliarla alla retina che può nuovamente usarla. Il "tapetum lucidum" ha un aspetto argenteo-verdastro ed è visibile quando gli occhi del gatto vengono abbagliati dai fari della macchina o dal flash della macchina fotografica. 

Un'altra caratteristica riguarda le pupille del gatto che possono dilatarsi fino a 3 volte in più rispetto a quelle dell'uomo, ciò permette che arrivi alla retina un maggior quantitativo di luce. Inoltre, il gatto vede meglio all'alba e al tramonto, ossia momenti della giornata in cui la luce è poco intensa, ma anche in situazioni di semioscurità o penombra, grazie al maggior numero nella retina di particolari fotorecettori chiamati bastoncelli. 

L’occhio del gatto può cogliere anche i minimi movimenti

La visione notturna dei gatti è notevolmente migliore della nostra, ma hanno una ridotta capacità di mettere a fuoco correttamente gli oggetti lontani. Gli esseri umani possono vedere da lontano fino a 5 volte meglio dei gatti.

Primo piano dell'occhio verde di un gatto

I gatti hanno un campo visivo più grande di 200 gradi, quindi maggiore di quello dell'uomo (180 gradi) che consente una migliore visione periferica. Sono anche più bravi a cogliere i minimi movimenti e cambiamenti di luce, come la piccola ombra di un topo che si muove.

Come vedono il mondo i gatti?

Ora che conosci i segreti della visione notturna del gatto, forse sarai curioso di sapere come il tuo amico felino vede il mondo. Nel 2013 l'artista Nickolay Lamm ha pubblicato una serie di immagini per dimostrare le differenze tra la visione umana e quella felina.

È interessante notare da queste immagini come i gatti possano vedere molto di più perifericamente, ma hanno una visione limitata dei colori e vedono soprattutto nelle tonalità di blu e verde, mentre il rosso e il rosa sembrano confonderlo. 

A questo punto sai se i gatti possono vedere al buio! Nonostante la visione notturna di un gatto non sia così potente come molti credono, il loro occhio ha comunque una struttura anatomica incredibilmente particolare ed è anche grazie a questa se i felini sono degli abili cacciatori.
 

Primo piano di un gatto nero con gli occhi gialli

Se vuoi saperne di più su come si comportano i nostri amici felini, dai un'occhiata alla nostra piattaforma sul comportamento dei gatti. È ricca di informazioni utili, guide pratiche e curiosità interessanti.