Skip to main content

Persiano

Persiano

Il gatto Persiano è una razza compatta di taglia media con una testa massiccia in proporzione al suo corpo. La testa è rotonda e larga, orecchie piccole e ampie e una faccia corta e aperta. Gli occhi sono grandi e rotondi con colori brillanti. Le gambe sono corte, spesse e forti con grandi zampe rotonde e dita con ciuffi di pelo. La coda è corta e folta. Il pelo è lungo, spesso e rigoglioso con un sottopelo denso e morbido. Esistono diverse varietà di motivi e colori del manto.

  • Gatto di indole tranquilla
  • Gatto amichevole ma di carattere indipendente
  • Gatto piuttosto silenzioso
  • Razza di corporatura robusta e solida
  • Ha bisogno di essere spazzolato ogni giorno
  • Gatto indoor
  • Gatto adatto alle famiglie

Origine

I primi antenati documentati del gatto Persiano furono importati nel 17° secolo dalla Persia in Italia e dall'Angora (ora Ankara), dalla Turchia alla Francia. I gatti Persiani avevano un mantello grigio (blu) mentre quelli d'Angora erano bianchi. I discendenti di questi gatti a pelo lungo raggiunsero infine la Gran Bretagna nel XIX secolo. Questi primi gatti Persiani erano abbastanza diversi da quelli di oggi: i musi erano più lunghi, le orecchie più grandi e avevano una forma più allungata. Nel corso degli anni l'allevamento selettivo ha prodotto il corpo tozzo e il muso piatto che ci sono familiari oggi. Il mantello non è solo lunghissimo, ha anche un sottopelo molto denso che richiede un grande impegno in termini di pulizia da parte del proprietario perché il gatto da solo non può evitare che si creino dei nodi.

Personalità

I gatti Persiani a pelo lungo sono calmi e affettuosi. Sono gentili e non sono attivi come alcune razze a pelo corto. In generale a loro non dispiace vivere da soli e sono abbastanza contenti di essere l'unico gatto in famiglia. Possono rimanere in silenzio accovacciati per molto tempo, appagati della loro bellezza.

Salute

I Persiani sono una razza abbastanza longeva ma, a causa della selezione, possono sviluppare qualche problema di salute. Poiché la loro testa ha una forma molto arrotondata e il muso appiattito, possono esserci deformità della mascella con possibilità di sviluppo di malattie dentali e potenziali problemi con il cibo e il bere. Narici molto piccole e un palato molle troppo lungo possono anche causare gravi problemi respiratori. I dotti lacrimali possono risultare molto schiacciati e quindi gli occhi lacrimano e bagnano costantemente il musetto, con possibilità di eruzioni cutanee e piaghe. L'appiattimento del muso aumenta anche le possibilità di malattie degli occhi. I Persiani possono anche portare un gene che determina un malattia chiamata PKD o malattia renale policistica (autosomica dominante) che porta insufficienza renale e sviluppo di cisti nel rene. Questa condizione è stata riscontrata in oltre un terzo di tutti i gatti Persiani ed esotici negli anni '90, quando fu reso disponibile per la prima volta il test di screening. Usando lo screening, gli allevatori stanno ora lavorando per cercare di eliminare il problema. I gatti Persiani possono anche avere una maggiore incidenza di cardiomiopatia ipertrofica (ispessimento delle pareti del cuore). Come altri gatti a pelo lungo, i Persiani hanno maggiori probabilità di sviluppare infezioni fungine della pelle.

Alimentazione

Ogni gatto è unico e ognuno ha i propri gusti, antipatie e bisogni particolari quando si tratta di cibo. Tuttavia, i gatti sono carnivori e devono ottenere 41 diversi nutrienti specifici dal proprio cibo. La proporzione di questi nutrienti varierà a seconda dell'età, dello stile di vita e della salute generale, quindi non sorprende che un gattino in crescita ed energico abbia bisogno di un diverso equilibrio di nutrienti nella sua dieta rispetto a un gatto anziano meno attivo. Altre considerazioni da tenere a mente riguardano la giusta quantità di cibo adatta per mantenere le "condizioni corporee ideali" in conformità con le linee guida per l'alimentazione e il rispetto delle preferenze individuali in merito alle ricette di alimenti secchi o umidi.

Toelettatura e cura del pelo

Il gatto Persiano a pelo lungo necessita di toelettatura quotidiana per mantenere il suo pelo lungo e spesso libero da e nodi. La mancata conservazione del mantello senza nodi può rendere necessario tosare il pelo del gatto così da fare ricrescere il mantello. Occorre prestare attenzione anche agli occhi e al fondo. Queste aree devono essere pulite quotidianamente per evitare che si formino delle macchie. Gli occhi del gatto Persiano tendono a lacrimare e l'angolo dell'occhio e il lato del naso dovranno essere puliti regolarmente. La zona posteriore e la parte inferiore della coda sono inclini a diventare incrostate di feci perciò occorre prestare attenzione e mantenere quest'area scrupolosamente pulita per evitare il formarsi di macchie e grumi scomodi. La toelettatura regolare è necessaria per aiutare a rimuovere i peli morti in modo che non vengano ingeriti dal gatto. Come per tutti i gatti, si raccomanda la vaccinazione regolare e il controllo dei parassiti.

TOP
Attenzione!
Si è verificato un errore
Se il problema persiste, effettua il logout e prova a accedere nuovamente.
Purina TI RISPONDE