Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Your Pet, Our Passion.
Gatto addormentato sul ginocchio del proprietario

In questo articolo trovi le risposte a molte domande sulla sterilizzazione del gattino.

3 min di lettura

Ti consigliamo di iniziare a pensare alla sterilizzazione non appena prendi con te il tuo nuovo amico felino. Questa scelta eviterà nascite indesiderate e potrebbe anche contribuire a proteggerlo da alcune malattie.

La decisione di sterilizzare il gatto è una delle più importanti che si trova a prendere il suo proprietario.

Sterilizzare un gatto

Questa scelta evita nascite indesiderate e contribuisce anche a proteggerlo da alcune malattie.

Siamo qui per fornirti alcune informazioni sull'argomento in modo che tu possa decidere ciò che è meglio per te e per il tuo gatto.

Cos’è la sterilizzazione?

L’intervento chirurgico di sterilizzazione consiste nell’asportazione di entrambi i testicoli nel gatto maschio e delle ovaie nella femmina, sebbene il medico veterinario, in alcuni casi, possa decidere di asportare anche l’utero.

La sterilizzazione è dolorosa?

La sterilizzazione del gatto è un intervento chirurgico attualmente considerato di routine che viene eseguito seguendo precise procedure nel pieno rispetto della salute e del benessere dell’animale.
Si tratta di un vero e proprio intervento che verrà quindi fatto in anestesia in modo tale che il gatto non senta alcun dolore durante la procedura.

Perché dovrei sterilizzare il mio gatto?

La sterilizzazione offre molteplici vantaggi per il tuo amico felino. Non solo è importante al fine del controllo della funzione riproduttiva, ma anche per cercare di evitare di contrarre determinate malattie contribuendo quindi a un’aspettativa di vita superiore e in salute. Ma i vantaggi non finiscono qui, ce ne sono molti altri che il medico veterinario a cui ti affiderai per la sterilizzazione ti potrà illustrare nel dettaglio.

Quando dovrei sterilizzare il mio gatto?

Ti consigliamo di fissare un appuntamento con il medico veterinario appena prendi con te il tuo gattino in modo da parlare con lui della sterilizzazione, così ti potrà indicare qual è il momento più adatto per farla e tutto ciò che dovrai sapere a riguardo.

Quali sono le cure post-operatorie necessarie dopo la sterilizzazione?

Il tuo medico veterinario di fiducia quando avrai deciso di far sterilizzare il tuo gatto ti illustrerà tutto ciò che ti servirà sapere per la gestione del post-operatorio. Ti informerà, inoltre, su come riconoscere e gestire gli eventuali cambiamenti che potresti riscontrare nel tuo amico felino dopo questo intervento, come un possibile aumento di peso o possibili disturbi alle vie urinarie. Inoltre, potrà suggerirti un alimento completo, bilanciato e adeguato per questa sua nuova fase di vita. In caso di cambio di alimentazione ricorda di effettuarlo gradualmente. Il cambio di alimento si effettua in un arco temporale di 7/10 giorni dove il nuovo alimento sostituisce in modo graduale il vecchio. È importante che il cambiamento non sia repentino per evitare la possibile insorgenza di disturbi intestinali nel gatto.

Perché dovrei prendere in considerazione l’idea di sterilizzare il mio gatto?

La sterilizzazione presenta diversi vantaggi di cui un gatto può beneficiare in base al sesso:

  • i maschi non sono più attratti sessualmente dalle femmine contenendo i comportamenti legati alla marcatura del territorio con le urine e, in una certa misura, l'aggressività. Inoltre, si riducono i tentativi di fuga per la ricerca della femmina;
  • nella femmina si evitano le gravidanze indesiderate e la comparsa del calore.
Gatto Tabby con colletto rosso

Per entrambi diminuisce la possibilità di contrarre malattie trasmissibili con l’accoppiamento. Oltre a questi ci sono moltissimi altri motivi per cui prendere in considerazione l'idea di sterilizzare il proprio gatto. Parlane con il tuo medico veterinario di fiducia.