Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Porcellino d’india, un socievole amico chiacchierone

Il porcellino d’India è un buffo roditore originario dell’America del Sud.

Si chiama così, pare, in quanto potrebbe assomigliare nella forma ad un piccolo maialino, inoltre il suo suono pare ricordare proprio il verso dei suini. Viene spesso chiamato cavia, perché è stato usato come animale da laboratorio. Cosa sappiamo sul suo carattere? Scopriamo insieme qualche curioso aspetto.

Amanti della compagnia

Il porcellino d’India è un animaletto sociale e in natura vive in gruppi che possono arrivare fino ai 10 esemplari, per questo è importante non lasciarlo solo e averne almeno una coppia perché si facciano compagnia quando siamo a scuola o a lavoro. Ma attenzione, se non avete intenzione di occuparvi dei piccoli, privilegiate una coppia dello stesso sesso per evitare che si riproducano.

Timidi e coccoloni

Le cavie amano le coccole e si lasciano conquistare facilmente dalla gentilezza, ma sono molto timorose e dunque i primi tempi ci vorrà molta pazienza prima che si lascino toccare senza fuggire. Per questa ragione è opportuno dotare la loro gabbietta di appositi nascondigli nei quali possono rifugiarsi al minimo spavento. E, anche quando avranno acquisito fiducia e una buona dose di confidenza, è bene avvicinarsi sempre con cautela, senza movimenti improvvisi e utilizzando un tono di voce pacato. Un trucco per conquistarle più velocemente è prenderle per la gola: sono infatti golosissime di verdura e possiamo deliziarle in vari modi. La regola è quella di prestare sempre molta attenzione all’alimentazione delle cavie, facendosi consigliare dagli esperti.

La loro comunicazione

La scelta del cibo delle cavie richiede la cura e l’attenzione che riserviamo a tutti i nostri animali da compagnia, così da essere pronti quando il nostro porcellino d’India ci dirà che vuole mangiare. La particolarità del porcellino d’India, infatti, è lo sviluppo, con il tempo, di un vero e proprio sistema di comunicazione basato su una vasta gamma di segnali acustici simili talvolta a squittii altre volte a gorgoglii o ancora a fischi, con i quali comunicano tra di loro e con chi le accudisce. Ciascun suono è associato a un preciso messaggio e, con il tempo e l’osservazione si potranno imparare a distinguere le varie richieste di coccole e attenzione della nostra cavia, di cibo, o ancora i segnali di felicità e soddisfazione così come le lamentele o i segnali di dolore.

Copyright 2011 - Nestlé Purina S.p.a. - P. IVA: 00777280157

Purina TI RISPONDE