Skip to main content
Testo

Le razze di gatto più amate e più diffuse

Le razze di gatto più amate e più diffuse

Esistono gatti di tantissimi tipi e tantissime razze: che siano senza pelo, a pelo corto o a pelo lungo, ognuno ha le proprie peculiarità e caratteristiche. Vediamone insieme alcune.

Esistono tantissime razze di gatti, ognuna con caratteristiche diverse: se desideri che un gatto entri a far parte della tua famiglia puoi cominciare a orientarti nella grande vastità delle razze differenziandole ad esempio per la lunghezza del loro pelo. Ecco alcune delle razze più amate tra i gatti a pelo corto, a pelo lungo e senza pelo.

Razze di gatti a pelo corto

  • Bengala - Originariamente discendente del piccolo leopardo asiatico, accoppiato con un gatto nero. Il riconoscimento della razza risale al 1991.
  • Di costituzione robusta e muscolosa e dal temperamento abbastanza tranquillo, nonostante l’antenato selvatico, il Bengala ha un miagolio particolare che ricorda quello di un felino selvatico.
  • Bombay - Nerissimo, dai grandi occhioni dorati, elegantissimo, il gatto Bombay - non molto diffuso in Italia - sembra una piccola pantera in miniatura. Nato dall’incrocio tra Burmese e American shorthair nero di costituzione robusta, di indole piuttosto tranquilla, dolce ed estroverso, può essere adatto per la vita in famiglia. Ama stare in braccio, è curioso e socievole.
  • Certosino - Tra i gatti più amati c'è lui, il Certosino: arriva a noi da lontano, poiché è una delle razze più antiche (è conosciuto fin dal 500) e la sua origine potrebbe risalire addirittura alle crociate. La sua caratteristica è il mantello folto uniformemente grigio. La corporatura è robusta e il carattere equilibrato. Vive bene in famiglia sia con i bambini che con altri animali, tende ad affezionarsi molto al suo proprietario, col quale adora giocare.
  • Siamese - Affettuoso e in genere amante del contatto con l’uomo. Molto intelligente e giocherellone, è soprannominato gatto parlante per via dei frequenti e particolari miagolii che emette per richiamare l'attenzione dei suoi umani e ricevere da loro coccole e attenzioni. Inconfondibile la tipica colorazione, definita “point”, e gli occhi azzurri.
  • Sphynx – Anche se è comunemente chiamato gatto senza pelo o gatto “nudo”, lo Sphynx di fatto appartiene alle razze a pelo corto in quanto la pelle è ricoperta da una leggera peluria. È senza dubbio il più antico e anche il più conosciuto tra i gatti di questo tipo. È caratterizzato dalle grandi orecchie e dagli occhi chiari. Il carattere è equilibrato.

Razze di gatti a pelo lungo

  • Maine Coon - Vanta la nomea di gigante buono, in quanto è tra le razze di gatti di taglia più grande e ha un'indole docile e tranquilla, dal carattere affettuoso e socievole. Il Maine Coon ama la famiglia e adora stare in compagnia dei propri umani, anche quando si tratta di bambini, con i quali si diverte a giocare e verso i quali è molto protettivo. A differenza della maggior parte dei felini domestici, ama l'acqua.
  • Norvegese - Maestoso e bellissimo, le sue origini vanno ricercate tra le leggende dei Vichinghi. Famoso per essere un abile cacciatore, ama la vita all'aperto ma non disdegna la compagnia dell'uomo, con il quale sa essere molto affettuoso e socievole. Calma, indipendenza ed empatia lo caratterizzano, ama la vita casalinga purché abbia sempre la possibilità di esplorare, giocare, arrampicarsi e saltare.
  • Persiano - Sicuramente fra i più amati al mondo per la sua eleganza e per la bellezza del suo pelo. Verrebbe da dire che è vanitoso e gli piace farsi ammirare. Non disdegna affatto la vita domestica: un posto morbido al caldo, dentro casa, fa al caso suo. Il carattere è tranquillo, gentile e affettuoso e apprezza la compagnia, ma anche I momenti di solitudine.
  • Ragdoll - Senz'altro tra le razze di gatti preferite per crescere accanto ai bambini. Ha solitamente un carattere dolce, molto affettuoso e per niente aggressivo che si lascia prendere in braccio tipicamente abbandonandosi completamente. La taglia è abbastanza grande ma è molto docile e pacifico e ama essere accarezzato e ricevere coccole e attenzioni sia dagli adulti che dai bambini. È molto socievole e non ama particolarmente la solitudine. Perfetto per la vita in famiglia.
  • Sacro di Birmania - Famoso per la sua bellezza, pare fosse venerato dai monaci Birmani che lo consideravano sacro. La taglia è medio grande e l'ossatura è robusta. Gli occhi sono grandi e azzurri. Riesce a instaurare con il proprietario un rapporto basato su amore e fiducia, dal carattere timido e molto sensibile, ama molto il gioco, e si diverte anche in età adulta.
  • Siberiano - Dalla corporatura forte ma al tempo stesso agile ed elegante, il Siberiano è originario delle foreste della Russia settentrionale. La sua indole dolcissima, affettuosa e giocherellona nasconde tuttavia qualcosa di selvaggio che lo porta ad amare la caccia e l'aria aperta. Il temperamento è fiero e indipendente, il carattere è dolce e avventuroso: ama la vita domestica ma ha bisogno di libertà, per lui è molto importante stare ogni tanto all'aria aperta per coltivare il suo istinto selvatico, ma poi torna sempre a fare le fusa accanto ai suoi umani. Il Siberiano viene comunemente considerato anallergico o ipoallergenico, ma esistono veramente gatti anallergici? Bisogna innanzitutto specificare che mentre ipoallergenico significa che crea minore allergia, molto spesso questo termine viene utilizzato erroneamente per intendere che non dà allergia. Si pensa quindi che gatti come il Siberiano siano razze ipoallergeniche, ma in realtà la scienza ha dimostrato che non esistono gatti anallergici o ipoallergenici.
TOP
Purina TI RISPONDE