Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Your Pet, Our Passion.
Dentalife logo
lavare denti gatto

Ed ora laviamoci i denti!

4 min di lettura
Dentalife logo
Consigliato da Dentalife

Per chi lo considera un animale fiero e selvatico, un cacciatore indomito e completamente libero, sembrerà folle l’idea di lavare i denti al gatto. Però, per preservare la salute del nostro piccolo amico è necessario fare anche questo.

Il tartaro che si deposita sui denti può causare fastidiose infezioni che è bene prevenire. Ci sono due sistemi per assicurare l’igiene dentale del micio.

Il primo è strofinargli i denti con un apposito dentifricio. Ma ovviamente è un’operazione alla quale il gatto si deve abituare un po’ alla volta. Si usa uno spazzolino a setole morbide oppure uno speciale ditale di gomma ruvida che si infila sull’indice e con cui si puliscono i denti. Esistono anche dentifrici fatti per i gatti che odiano lo spazzolino: ne mettiamo un po’ sul dito, lo spargiamo sui denti del micio e il gioco è fatto.

Il secondo è fornirgli uno snack pensato per la sua igiene dentale: in commercio ci sono dei particolari croccantini che aiutano la rimozione della placca mentre il gatto mastica.

Ecco tutto quello che bisogna sapere sull’igiene orale del gatto e come lavargli i denti.

Come lavare i denti al gatto: l’uso dello spazzolino

I gatti possono essere addestrati ad accettare lo spazzolino se si procede con calma e pazienza. Come padrone non potrai che trarre vantaggi da un gatto con denti sani, anche in età avanzata. Procurati spazzolino e dentifricio specifici per gatti e non utilizzare mai un dentifricio per esseri umani che, se ingerito, può risultare pericoloso.

Spazzolare i denti di un gatto

È consigliabile iniziare questo tipo di pulizia fin dalla giovane età per abituarlo il prima possibile a questa routine quotidiana e garantirgli denti sani più a lungo.

Altri prodotti per l’igiene dentale del gatto

Alcuni gatti non tollerano lo spazzolino, quindi il suo utilizzo potrebbe risultare stressante per l'animale e il proprietario e ti consigliamo pertanto di chiedere al tuo veterinario consiglio su prodotti alternativi per mantenere sani i denti del tuo gatto. Tra questi risultano utili i cibi secchi, che tramite la masticazione aiutano a spazzolare naturalmente i denti. La formula PRO PLAN Adult contiene sostanze leganti il calcio che aiutano a ridurre il tartaro che si forma sui denti. Un grande aiuto può venire anche dagli stick dentali. Chiedi consiglio al tuo veterinario sui prodotti più adatti per il tuo gatto.

Come monitorare la salute dentale del gatto

I segnali più comuni sono alito cattivo del gatto, gengive arrossate, tartaro di colore giallo-marrone e salivazione eccessiva. Quando le gengiviti (infiammazioni alle gengive) o le carie sono a uno stadio avanzato, è possibile che i gatti non riescano a masticare bene, lasciando cadere il cibo dalla bocca, o riescano a masticare solo da un lato, perdendo quindi peso a causa dell'impossibilità di nutrirsi. Alcuni gatti potrebbero non mostrare alcun segnale vista la loro bravura nel nascondere il dolore, ma potrebbero comunque presentare malattie dentali sviluppatesi fino a intaccare altre parti del corpo e da trattare quindi rapidamente.

È importante osservare regolarmente l'interno della bocca del gatto per individuare eventuali problemi, specialmente in età avanzata. Il veterinario dovrebbe inoltre effettuare un check-up completo regolare una volta l'anno per i gatti giovani e due volte l'anno per quelli anziani. Se noti del tartaro nel tuo gatto che si sviluppa sui denti tra un check-up e l'altro, prendi immediatamente un appuntamento con il veterinario perché non ti sarà possibile eliminarlo utilizzando solo lo spazzolino. Inoltre, durante la visita, il medico potrebbe consigliare una cura dentale specialistica per rimuovere i denti danneggiati, oltre a cure specifiche per la placca o il tartaro che non danneggiano la bocca.

Gatto con spazzolino da denti

Ci sono inoltre, altri segnali che possono far sospettare la presenza di problemi dentali nel gatto quali per esempio il fatto di non voler più essere toccato sulla testa, oppure una masticazione più lenta del solito o addirittura un'inspiegabile perdita di appetito.

In tutti i casi, la prima cosa da fare è sempre un consulto dal medico veterinario di fiducia.

Alimenti per gatto per rimuovere tartaro e placca

È comunque bene ricordare che in tutti i casi - e in particolare quando si ha a che fare con gatti a cui è davvero difficile toccare la bocca con spazzolini e affini - il cibo stesso fornisce un valido aiuto ai fini della cura della bocca del gatto. I croccantini per gatti sono infatti un importante elemento da tenere sempre presente nella dieta del gatto: la loro consistenza dura e l’effetto della loro masticazione aiuta infatti a rimuovere la placca e il tartaro dai denti e a mantenere quindi la bocca pulita e le gengive sane, grazie all’effetto massaggiante che ne stimola la microcircolazione, esattamente come farebbe una spazzolata.

Un grande supporto alla salute dei denti dei felini domestici viene da Purina® Dentalife Daily Oral Care Treats: un delizioso snack dentale ideale per un’igiene quotidiana semplice ed efficace del cavo orale del gatto. Con pollo e con salmone, Purina Dentalife è la crocchetta che pulisce ed è un prodotto scientificamente formulato per la riduzione della formazione del tartaro. Grazie alla sua consistenza specificatamente sviluppata per essere porosa e croccante circonda e pulisce tutti i lati dei denti.

Curiosità sulla bocca del gatto

Esattamente come gli umani, anche i gatti passano dai cosiddetti "denti da latte" a quelli permanenti dell'età adulta. I denti decidui sono 26 e spuntano entro le prime 4 settimane di vita, mentre il gatto adulto ha 30 denti.

Raccomandato da Dentalife Gatto:

DENTALIFE CAT - POLLO

DENTALIFE CAT - POLLO

DENTALIFE CAT - SALMONE

DENTALIFE CAT - SALMONE