Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Your Pet, Our Passion.
mondo sott'acqua

Promuovere la rigenerazione degli ecosistemi del suolo e degli oceani

Stiamo lavorando per contribuire alla rigenerazione della terra e degli oceani.

le mani tengono il suolo

I nostri obiettivi per il 2030

Clima e natura 2030:

Dobbiamo affrontare il nostro impatto sull'intero ecosistema ed è per questo che ci concentriamo prima di tutto sulle aree che sono coinvolte direttamente. Ad esempio, il terreno e i fertilizzanti che utilizziamo, il modo in cui contribuiamo a ripristinare la capacità del suolo e dell'oceano di sequestrare il carbonio e la biodiversità di entrambi. Il nostro impegno include i seguenti obiettivi per il 2030:

  • Sforzarsi di ridurre le nostre emissioni di CO2 del 50% nel nostro viaggio verso Net Zero
  • Ridurre l'eccesso di azoto e fosforo provenienti dai fertilizzanti utilizzati nella nostra filiera agricola
  • Limitare il consumo di terreno migliorandone la qualità attraverso pratiche di agricoltura rigenerativa.
  • Contribuire, grazie alle nostre azioni, ad arrestare la perdita di biodiversità e a iniziare a invertire questa tendenza entro il 2030
  • Affronteremo il problema delle catture di pesci definite accidentali (specie non previste dalla pesca) con i nostri fornitori  di prodotti ittici, per esempio tramite Sustainable Fisheries Partnership (SFP), e collaborando e sostenendo Fishery Improvement Projects (FIP) relativi alle specie ittiche contenute nei nostri prodotti
  • Interverremo con progetti volti al ripristino delle alghe pelagiche e di fondo  per contribuire all’immagazzinamento di carbonio e promuovere la biodiversità.

Come i confini planetari hanno ispirato il nostro impegno

Grazie ai nostri nuovi impegni Purina, abbiamo ampliato la portata e definito una nuova ambizione.
Guidati dal Planetary Boundaries Framework (Centro di resilienza di Stoccolma) abbiamo esaminato le aree maggiormente influenzate dalla nostra attività e stabilito obiettivi per 6 dei 9 confini planetari. Poiché i confini sono interconnessi, le nostre azioni mirano ad avere un effetto positivo sulla salute del pianeta in modo olistico, per contribuire in ultima analisi alla rigenerazione del nostro pianeta.

Il nostro impegno

Il cambiamento climatico e la perdita di biodiversità sono le sfide ambientali più importanti della nostra epoca.
Gli impianti di produzione alimentare contribuiscono all'80% della deforestazione globale e sono responsabili del 29% delle emissioni di gas serra.  

Sono anche la principale causa di perdita di biodiversità.

Abbiamo a disposizione questo decennio per dimezzare le nostre emissioni globali di carbonio e arrestare la perdita di biodiversità. 

Partendo da questo presupposto, il nostro piano vuole:

  • Implementare pratiche agricole rigenerative per la produzione dei nostri ingredienti chiave contribuendo a migliorare la salute del suolo e a ridurre le emissioni di carbonio verso l'obiettivo Net Zero.
pianeta
  • Limitare il consumo di terreno e ridurre l'eccesso di azoto e fosforo provenienti dai fertilizzanti utilizzati nella nostra filiera agricola.
  • Contribuire a promuovere la biodiversità della terra e degli oceani integrando queste azioni nella nostra catena di fornitura.
  • Intervenire con progetti volti al ripristino di alghe pelagiche e del fondo marino per contribuire all’immagazzinamento di carbonio e promuovere la biodiversità.

La rigenerazione in breve

Le pratiche rigenerative servono alla protezione degli oceani e delle terre da ulteriori danni e  a consentire di ripristinare l'equilibrio  degli ecosistemi. Sia la terra che l'oceano fanno parte dello stesso ecosistema, quindi non possiamo considerare l'uno senza comprendere le conseguenze sull'altro.
Una grande dimostrazione dell'interconnessione è rappresentata dalle alghe.

L'agricoltura rigenerativa ha come obiettivo il miglioramento della salute e della fertilità del suolo e presenta molteplici vantaggi. Tra questi il sequestro di CO2 (anidride carbonica) dall'atmosfera e il suo immagazzinamento sotto forma di carbonio nel suolo. Allo stesso modo, la rigenerazione degli oceani può aiutare a rimuovere l'eccesso di anidride carbonica e altri inquinanti (come le emissioni derivanti dai fertilizzanti), utilizzando  alghe o piante marine in grado di immagazzinare le emissioni per conservarle in mare. Gli estratti di alghe possono essere utilizzati anche in altri ambiti come alternativa a basse emissioni di carbonio rispetto a prodotti in uso quali i fertilizzanti di sintesi.

Le pratiche rigenerative hanno un incredibile potenziale di sequestro della CO2 nel suolo e negli oceani. Stiamo lavorando per contribuire alla rigenerazione di entrambi.

Esperto di sostenibilità Purina

 

In sintonia con i principi CSV di Nestlé

Così come noi ci impegniamo a migliorare la vita dei pet e delle persone che li amano, la nostra società madre Nestlé si impegna a migliorare la qualità della vita e contribuire a un futuro più sano per gli individui e le famiglie, a partire dalle nostre comunità e dal nostro pianeta.

Leggi di più su Nestlé in Society.

paesaggio

La nostra collaborazione con LENs UK

Insieme a Nestlé UK, Nestlé Cereal Partners UK e Anglian Water, Purina UK ha investito in un'iniziativa ambientale in tutta la regione, chiamata Landscape Enterprise Network (LENs). LENs è una società  indipendente che permette alle aziende accomunate dall'interesse per la tutela dell'ambiente di collaborare. Gli agricoltori coinvolti vengono finanziati per implementare misure volte ad adottare un approccio rigenerativo all'agricoltura.

Questo primo progetto coinvolgerà 4.335 ettari di terreno nell'Inghilterra orientale. Le misure finanziate dall'accordo includono: colture di copertura atte a proteggere la qualità dell’acqua e prevenire l’erosione del suolo.

Coltivazioni ridotte per sostenere la salute del suolo e ridurre le perdite di CO2 nell'atmosfera. Rotazione delle colture per ridurre la presenza dei parassiti, migliorare la composizione del suolo e ridurre l’uso dei fertilizzanti sintetici. Utilizzo di siepi in grado di creare un habitat adatto alla biodiversità, di contribuire al sequestro della anidride carbonica e di apportare numerosi benefici alla salute del suolo.

Queste soluzioni naturali sono fondamentali per l'agricoltura rigenerativa. In altre parole, è possibile produrre cibi e alimenti per pet con un minore impatto sull'ambiente e contribuendo alla rigenerazione dei territori da cui dipendiamo per l'approvvigionamento degli ingredienti e per gli spazi in cui vivere e divertirci.

Un uomo e un cane corrono sulla riva
Il nostro impatto
I nostri impegni
Ci impegniamo a fare sempre di più per i pet, per chi li ama e per il pianeta che condividiamo. Ecco perché ci impegniamo a raggiungere gli obiettivi prefissati nei nostri 6 impegni Purina.