Skip to main content
Jenifer

PhD, responsabile della comunicazione tecnica e veterinaria presso PURINA

Scienza

Vai alla sezione >

Le allergie umane a cani o gatti si verificano quando il sistema immunitario di una persona è sensibile alle proteine allergeniche (allergeni) prodotte dal cane o dal gatto. Gli allergeni si trovano nella saliva e nell'urina di cani e gatti, così come sui loro peli e sulle squame di pelle secca (forfora), e possono causare reazioni allergiche quando entrano in contatto con persone sensibilizzate.

Elemento grafico

Tali allergie hanno conseguenze sia per i proprietari che sono allergici, sia per il cane o il gatto. Gli attuali metodi di gestione delle allergie umane a cani e gatti pongono dei limiti:

• Le allergie e gli effetti collaterali dei farmaci possono interferire con il lavoro, le attività sociali e quotidiane, peggiorando la qualità della vita dei soggetti allergici.
• I tentativi di evitare o ridurre l'esposizione agli allergeni possono limitare le interazioni tra i proprietari e i loro pet.
• Le allergie sono una causa frequente di affidamento a canili/gattili e rappresentano un ostacolo all'adozione e al possesso dei pet.

La riduzione del carico allergenico nell'ambiente ha dimostrato di essere vantaggiosa per chi soffre di allergie. Il carico allergenico è la quantità totale di allergeni presenti nell'ambiente in un determinato momento e la soglia allergica è il livello di tolleranza individuale al carico allergenico.
Se il carico allergenico può essere ridotto evitando o riducendo l'esposizione a uno o più degli allergeni responsabili, il livello complessivo di esposizione agli allergeni può scendere al di sotto della soglia individuale e migliorare o prevenire i sintomi allergici.

Nel mondo, 1 adulto su 5 soffre di sensibilità agli allergeni del gatto. Fino al 95% delle reazioni nelle persone sensibili agli allergeni dei gatti è causato dal Fel d 1, l'allergene principale dei gatti. Il Fel d 1 è una proteina prodotta principalmente nelle ghiandole salivari e sebacee, che si diffonde nel mantello durante la toelettatura, quando il gatto si pulisce lecccandosi, per poi disperdersi nell'ambiente con pelo e squame di pelle secca (cellule cutanee morte).

Il Fel d 1 si disperde in quantità, rimane facilmente in sospensione nell'aria in particelle di squame di pelle secca e polvere e viene trasportato passivamente sui vestiti in luoghi come scuole, case senza gatti e persino mezzi di trasporto pubblico ed edifici. Il ruolo di Fel d 1 non è ancora noto, ma si pensa a feromoni/sostanze chimiche con funzione di segnalazione. Tutti i gatti producono Fel d 1 indipendentemente da razza, età, lunghezza del pelo, colore del mantello, sesso o peso corporeo; non esistono gatti davvero privi di allergeni o ipoallergenici. La produzione di Fel d 1 varia notevolmente da un gatto all'altro e può oscillare in maniera considerevole per lo stesso gatto durante l'anno.

Nel 2021,dopo oltre 10 anni di ricerca, Purina® ha presentato un approccio rivoluzionario nella gestione degli allergeni del gatto. Un approccio sicuro e scientificamente provato per ridurre ,neutralizzandolo, l'allergene sul pelo dei gatti, il Fel d 1, presente ad esempio nella loro saliva. Questo approccio non interferisce con la normale produzione di Fel d 1 da parte del gatto né influisce sulla sua fisiologia; l’ingrediente chiave è una proteina specifica ottenuta dalle uova, che neutralizza l'allergene Fel d 1 direttamente alla fonte. Offerto quotidianamente l’alimento riduce significativamente l’allergene che viene trasferito al pelo durante la toelettatura dunque disperdendosi, nell'ambiente.

Nel 2021, Purina® ha lanciato PRO PLAN® LIVECLEAR®, il primo e unico alimento completo e bilanciato per gatti con il potere di ridurre gli allergeni sul pelo del gatto.

TOP
Attenzione!
Si è verificato un errore
Se il problema persiste, effettua il logout e prova a accedere nuovamente.
Purina TI RISPONDE