Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Your Pet, Our Passion.
Sacro di Birmania

Sacro di Birmania

Un gatto Birmano è a pelo semi-lungo con una colorazione più scura per le punte, il musetto, le zampe, le orecchie e la coda, e un colore del corpo più chiaro in tono con i point. E' un gatto di grandi dimensioni con corpo solido e zampe corte. Il gatto Birmano ha gli occhi azzurri e le zampette sono guantate di bianco puro.. La testa è larga e arrotondata con orecchie di medie dimensioni. Il mantello si può presentare in molti colori diversii ma sempre con i point.

Cosa ti serve sapere
  • Giocherellone e curioso
  • Gatto amichevole ma di carattere indipendente
  • Gatto piuttosto silenzioso
  • Razza di corporatura media
  • Ha bisogno di essere spazzolato ogni giorno
  • Non hypoallergenic breed
  • Ha bisogno di un po' di spazio all'aperto
  • Gatto adatto alle famiglie
Birman Cat è sdraiato sul divano

Personalità

I gatti Birmani sono conosciuti come razza particolarmente affettuosa, essendo stati allevati come gatti domestici da molte generazioni. Sono docili e silenziosi. I gatti Birmani sono socievoli, intelligenti e amichevoli, curiosi e orientati alle persone, ma non troppo rumorosi.

La donna sta accarezzando il gatto di Birman, che è sdraiato sul davanzale

Origine

Paese d'origne: Birmania/Francia

Altri nomi: Sacred cat of Burma

Sebbene non vi siano chiari dati sulle origini dei gatti Birmani, una coppia fu portata in Francia intorno al 1919, da essa poi la razza si stabilì nel mondo occidentale. Tuttavia, i gatti Birmani furono quasi spazzati via come razza durante la seconda guerra mondiale e furono pesantemente incrociati con razze a pelo lungo (principalmente persiani) e anche linee siamesi per ricostruire la razza. All'inizio degli anni '50, venivano nuovamente prodotte cucciolate pure di gatto Birmano. La razza riportata agli antihi splendori, fu riconosciuta in Gran Bretagna nel 1965.