Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Your Pet, Our Passion.
Bovaro delle Fiandre

Bovaro delle Fiandre

Il Bovaro delle Fiandre ha un aspetto potente, forte e robusto. Hanno un manto folto e duro, dall'aspetto trasandato, barba, baffi e sopracciglia cespugliose. I Bovari hanno un manto generalmente grigio, tigrato o carbonato, accettato il colore nero uniforme ma non favorito. Le femmine adulte misurano 59-65 cm e pesano 27-35 kg. I maschi adulti misurano 62-68 cm e pesano 35-40 kg.

Cosa ti serve sapere
  • Cane adatto a proprietari esperti
  • è richiesta una formazione avanzata/extra
  • Gli piacciono camminate energiche
  • Gli piace camminare più di due ore al girno
  • Cane grande
  • Un pò di bava
  • Ha bisogno di una pulizia a giorni alterni
  • Razza non ipoallergenica
  • Cane calmo
  • Un cane da guardia che abbaia, mi avvisa e mi protegge fisicamente
  • Potrebbe richiedere un addestramento per vivere con altri animali da compagnia
  • Potrebbe richiedere un addestramento per vivere con i bambini
Bouvier des Flandres in piedi sull'erba

Personalità

Nonostante le loro apparenze proibitive, forte e muscoloso, il Bovaro delle Fiandre ha carattere calmo e ragionevole, che lo rende un animale domestico ideale per la famiglia. Protettivi nei confronti delle loro famiglie e delle loro case, sono in qualche modo riservati agli estranei ma mai aggressivi. Tranquillo, calmo e sensibile in casa, sono affettuosi con la loro famiglia e accetteranno altri cani e animali domestici se opportunamente socializzati e introdotti da giovani.

Bouvier des Flandres sdraiato a terra

Origine

Paese d'origne: Belgium

Le origini esatte di questa razza sono sconosciute, ma dal 1600 tutti i cani che lavoravano con il bestiame venivano chiamati "bouviers" (conduttore di bestiame) e ogni regione aveva il proprio nome e tipo. Questi cani erano apprezzati come mandriani e guardiani. Durante la prima guerra mondiale i cani più tipici sono stati quasi tutti decimati e molti degli esemplari più rappresentativi sono stati persi del tutto. Le uniche due popolazioni sopravvissute sono state il Bovaro delle Fiandre e il Bovaro delle Ardenne.

Sia la Francia che il Belgio rivendicarono l'origine del cane Flandres. Grazie ad un veterinario dell'esercito belga, il capitano Darby, è stata garantita la continuità della razza durante gli anni della guerra.