Skip to main content

I SEGRETI DEL BUON SONNO DEL TUO ANIMALE DOMESTICO

Che goduria il momento del riposo e del sonno! In base a quali fattori i nostri pet dormono tanto o poco? Scopriamolo insieme.

Il sonno nella teoria evolutiva

 
Secondo la teoria evolutiva il sonno si sarebbe sviluppato in relazione del rapporto preda/predatore. Ecco infatti perché gli erbivori, costantemente in pericolo dormono poco, mentre i carnivori come il cane, che discende dal lupo o i felini come i gatti, tendono invece a sonnecchiare per la maggior parte della giornata.
 

Quante ore di sonno ha bisogno un pet?


La quantità di ore di sonno necessarie ad un pet variano in base all’ambiente in cui vive, al clima e all’età.
  • Ambiente: se un pet sta tutto il giorno in giardino dormirà di meno rispetto ad un pet che vive in appartamento e tende sempre a sonnecchiare.
 
  • Età: un pet anziano rispetto ad uno più giovane avrà bisogno di almeno 14-16 ore di sonno al giorno per recuperare forze ed energie.
 
  • Clima: tendenzialmente il pet sarà più dormiglione nelle giornate fredde e piovose piuttosto che in quelle calde, dove invece avrà più voglia di correre e giocare.
 

Anche gli animali sognano


Se notate il vostro gatto muovere gli artigli mentre dorme o simulare una corsa è perché è nella “fase REM del sonno”. Secondo alcuni studi etologici, i sogni servono agli animali per ripassare le informazioni apprese durante il giorno e quindi anche i vostri comandi.
 

Un sonno particolare: il letargo


Il letargo è una forma di sonno? Sì, è una rarissima forma di sonno che riguarda alcuni mammiferi e rettili come le tartarughe. Per questi animali è una forma di autoconservazione che permette loro di ripararsi dai rischi ambientali del mondo esterno.

 
TOP
Purina TI RISPONDE