Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Rientro dalle ferie per cane e bambino: come evitare lo stress per entrambi

Il disagio del rientro dalle vacanze non è solo per chi lavora ma anche per i membri più indifesi della famiglia: cani e bambini. Se ci si organizza e ci si dà delle regole, però, una parte dello stress di cane e bambino può essere evitato.

Le ferie finiscono per tutti: a risentirne non sono solo i lavoratori ma anche i bambini e gli animali domestici, in particolare i cani.
Anche il cane e bambino, infatti, sono costretti a un repentino cambio di abitudini che non sempre è gradito e a cui a volte si risponde con un po’ di stress.

 

 

Lo stress del rientro anche per cane e bambino

Chi ha trascorso le ferie al mare, chi in montagna, un fatto è certo: l’estate è la stagione della vita all’aria aperta e tornare in città rappresenta per i cani e per i bambini un momento di tristezza se non addirittura di difficoltà.
I bambini possono trascorrere un periodo di intenso malessere, condito da insoliti capricci e intrattabilità.

La stessa cosa vale per gli amici a quattro zampe che vedono ridursi drasticamente passeggiate e divertimento e reagiscono comportandosi come gli avevi insegnato a non fare.

 

La pazienza

Alla luce dei possibili problemi, che possono diventare anche di relazione fra il bambino e il compagno a quattro zampe, è bene affrontare la fine dell’estate con qualche cautela per limitare lo stress di tutti. Prima di tutto devi armarti di pazienza: se il tuo cane si mette a rosicchiare le tue scarpe o qualche altro oggetto personale, lo fa per superare lo stress della separazione e non per farti un dispetto. Lo stesso si può affermare dei capricci dei bambini.

 

L’affetto

Un’altra buona regola per superare indenni il rientro dalle vacanze prevede uno sforzo di fantasia: prepara per il tuo cane delle piccole sorprese a base di cibo, disseminandole per la casa in modo che debba trovarle (una sorta di caccia al tesoro). Questo piccolo trucco terrà l’animale impegnato e lo aiuterà a non sentirsi in balia della solitudine.

 

Rientrare in tempo

Quando rientri dalle vacanze, non farlo all’ultimo momento: essere catapultati dalla natura all’appartamento, al lavoro, alle regole rigide e alla routine, non è piacevole per nessuno.
È molto meglio un rientro anticipato di un paio di giorni che dia il tempo a tutti di cambiare abitudini senza stress. Questo vale appunto anche per il cane e il bambino.
In questi giorni “cuscinetto” ci si dovrebbe prendere il tempo di fare tutto con calma e godersi ancora un po’ il piacere delle lunghe passeggiate e del tempo trascorso tutti insieme.

 

I benefici delle vacanze sul cane e sul bambino possono durare a lungo

Il rientro anticipato, le passeggiate al parco, le uscite in famiglia, giovano non solo al cane ma anche ai bambini e tutti i componenti del nucleo familiare.
Mantenere inoltre le buone abitudini acquisite durante l’estate almeno durante il fine settimana, è importante.

Le relazioni fra cane e bambino non rischieranno di diventare tese anche grazie all’equa distribuzione dell’affetto a tutti i membri della famiglia.

 

Cane e bambino: decalogo per una buona convivenza

Come gestire invece lo stress da rientro se ho un gatto?

Scopri gli altri articoli del Pet Magazine!

Copyright 2011 - Nestlé Purina S.p.a. - P. IVA: 00777280157

Purina TI RISPONDE