Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Paura dei cani nei bambini: come vincere la cinofobia

Siamo al parco con il nostro bimbo e tutti i cani che incontra lo rendono talmente timoroso dal portarlo a nascondersi dietro le nostre gambe. Anche con i cani più tranquilli e quelli più conosciuti il bebè si ritrae spaventato e comincia a piagnucolare. Si tratta di cinofobia, paura dei cani.

Perché i bimbi hanno paura dei cani e come fare per superarla?

Proviamo a vedere insieme qualche suggerimento che permetta ai nostri figli di approcciarsi agli amici a quattro zampe in maniera serena e rilassata.

Scritto da Blogmamma

Paura dei cani: suggerimenti

Abbiamo anche noi paura?

Verifichiamo innanzitutto di non essere noi a condizionare il rapporto dei nostri figli nei confronti dei cani. Spesso un genitore eccessivamente ansioso o che ha a sua volta paura dei cani trasmette il proprio stato d’animo al figlio, il quale viene involontariamente condizionato. In questo caso per un genitore il problema sarà doppio: rendersi conto che la paura dei cani non riguarda solo il proprio figlio, e fare un lavoro su se stesso per cercare di vincere la paura. Se la paura dei cani per voi è indomabile, provate a chiedere aiuto a un esperto.

Cerchiamo un approccio con un cane “amico”.

Ognuno di noi ha amici o conoscenti con cani particolarmente mansueti e adatti ai bambini. Partiamo da lì, da un cane amico e tranquillo

Non forziamo la mano se il bambino ha paura dei cani.

Cominciamo per gradi. Osserviamo insieme da lontano il cane amico, guardiamolo mentre si rapporta con il suo padrone e (meglio ancora) con qualche bambino. Solo quando capiremo che il nostro bimbo è pronto, potremo provare ad avvicinare il cane.

Rimaniamo sempre vicino al nostro bimbo e partiamo noi con le carezze.

Cominciamo noi a interagire col cane. Solo quando il bimbo si dimostrerà contento di ciò che sta accadendo potremo proporgli di fare anche lui una carezza.

Rispettiamo le giuste tecniche di approccio all’animale.

Quando ci si avvicina a un animale, bisogna sempre rispettare alcune regole. Vogliamo che l’incontro tra nostro figlio e un cane sia un momento tranquillo? Cerchiamo di approcciare l’animale nel modo giusto: posizioniamoci alla sua altezza, ma non troppo vicini e manteniamo sempre un atteggiamento tranquillo, soprattutto nei gesti. Impariamo anche a capire se il cane non ha voglia di interagire con noi e se non è il caso di fargli avvicinare un bambino.

Non sgridiamo nostro figlio se continua ad avere paura.

Forzare la mano, lo abbiamo già detto, non serve ed è controproducente. Allo stesso modo lo sono le sgridate e i commenti negativi. Il bambino non deve vivere la propria paura dei cani con un ulteriore carico d’ansia ma cercare di capire che è qualcosa che si può superare insieme.

Copyright 2011 - Nestlé Purina S.p.a. - P. IVA: 00777280157

Purina TI RISPONDE