Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Come insegnare al gatto l’uso della lettiera

I gattini imparano a usare la lettiera fin dalle prime settimane di vita. Stimolati dal piacere per la pulizia tipico dei felini, è raro che espletino i bisogni in giro per casa. Ma, anche se solitamente la relazione fra gatto e sabbietta non comporta problemi, è bene saper scegliere i prodotti giusti per migliorare l’esperienza. Molto importante è il primo approccio: la lettiera dovrà essere perfetta e profumata, in modo da lasciare al micino una sensazione positiva. Ogni volta che si metterà a grattare il pavimento, conducilo nel posto giusto: vedrai che, se lo trova in condizioni ottimali, nel giro di breve diventerà perfettamente autonomo.

 

 

Le regole della lettiera perfetta 

Se non rispetteremo i seguenti tre punti, è facile che il nostro precisino amico peloso decida di continuare a sporcare fuori dalla sua lettiera.

1. L’odore: L’odore sgradevole è la prima e più importante causa di non utilizzo della lettiera. Del resto, come biasimare il nostro micio se ama il profumo di pulito? Ecco perché è importante scegliere una sabbia capace di coprire ed eliminare le esalazioni sgradevoli: i gatti hanno un ottimo olfatto e non si lasciano ingannare. La miglior sabbia per questa esigenza felina è quella che fa sparire l’odore in granelli agglomeranti: un modo facile e privo di rischi. Attenzione ai granelli agglomeranti di cattiva qualità! Il grumo, tutt’altro che compatto, non deve infatti sfaldarsi onde ad evitare rilasci di effluvi e la resa impossibile della totale rimozione.

2. La polvere: La sabbia che rilascia polvere, oltre ad infastidire il gatto, rimane sotto le sue zampe, spargendosi così in ogni angolo della casa. Scegliete quindi una sabbietta che non sollevi nulla: micio soddisfatto e casa pulita! Meglio anche per noi, no?

3. La durata: I gatti sono un po’ schizzinosi e vogliono una lettiera sempre pulita. La durata della sabbietta diventa allora essenziale. Se infatti si punta solo al risparmio, scegliendo una lettiera economica, si rischia di spendere alla fine di più e perdere più tempo. La lettiera molto economica, infatti, ha il difetto di durare pochissimo: si sporca al primo utilizzo e assorbe poco l’urina, facendola spargere su tutta la sua superficie, obbligando ad una totale rimozione del prodotto. Se, invece, la potenza assorbente è alta, la lettiera si sporca solo in un punto, facilmente rimovibile, e tutto dura di più, facendo risparmiare sabbia e denaro.

Se farete attenzione a queste semplici accortezze, il micio non faticherà a seguire il suo stesso istinto, andando in completa autonomia a grattare la superficie della lettiera ogni volta che ne sentirà l’impellenza, senza bisogno di essere istruito. 

 

Altri consigli per la lettiera: guarda il video!

Scopri gli altri articoli del Pet Magazine

 

Copyright 2011 - Nestlé Purina S.p.a. - P. IVA: 00777280157

Purina TI RISPONDE