Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Tartarughe che passione!

Sono compagne adatte ai bambini e a tutta la famiglia. Ma come vanno scelte e curate? Scopriamo insieme le differenze tra le tartarughe di terra e le tartarughe d'acqua.

Un legame affettivo, divertente e istruttivo, soprattutto per i bambini: ecco cosa significa tenere in casa le tartarughe acquatiche, o in giardino un esemplare di tartaruga di terra. Come accade per altri piccoli animali, anche per le quanto riguarda le nostre amiche con il guscio è importante informarsi bene prima di affrontare l'acquisto e scegliere la razza più adatta alla tua casa e alla tua famiglia.

Tartarughe di terra

Se ami le tartarughe di terra e hai un giardino, puoi pensare di lasciarne una libera a scorrazzare nel verde. È importante che lo spazio sia recintato, per evitare che si allontani, ma anche per evitare i predatori esterni. Le sue esigenze sono poche e abbastanza semplici: la tartaruga terrestre necessita di aria, sole (tenetela dunque in uno spazio aperto assolato), ombra, terra e acqua da bere. Quando arriva l'inverno, questo animale va in letargo: tende a scavarsi da sé una buca nel terreno dove rifugiarsi, se invece è ancora piccolo, meglio che tu provveda a creare una piccola cuccia al riparo con della paglia per proteggere la tua tartaruga di terra dal freddo.

Tartarughe d’acqua 

Se hai scelto le tartarughe acquatiche, ricorda che possono arrivare anche a misurare 30 centimetri di lunghezza e dunque pensa già al futuro quando ti rechi ad acquistare un acquaterrario (chiamato anche vivarium): chiedilo delle dimensioni adatte alla crescita. Il vivarium è strutturato di modo da avere sia una parte in cui le tartarughine d’acqua possono restare sommerse e nuotare, sia uno spazio all'aria e “al secco”, dove rilassarsi e riposare. Basta una piccola roccia o anche un tronco, e le tartarughe acquatiche vi si arrampicheranno alla ricerca di luce, spesso fornita dalle lampade in dotazione all'acquaterrario. Questi esemplari infatti amano molto il calore, ma non vanno esposti direttamente e a lungo alla luce solare.

Le tartarughe d’acqua sono animali allegri e attivi ed è sempre una festa vederli arrivare a nuoto verso la superficie quando vi depositerai il cibo quotidiano. Per maneggiarle, meglio sostenerle dalla parte posteriore del corpo perché spesso, scambiando le tue dita per cibo, potrebbero assestarti un morsetto. Nel posizionare e preparare la loro casa, vanno seguiti anche alcuni consigli particolari: innanzitutto meglio trovare un luogo silenzioso. Le tartarughe acquatiche infatti si spaventano per i rumori improvvisi. Secondariamente, attenzione a come posizioni le parti emerse del vivarium, che non siano troppo in alto o vicino ai bordi: non avendo una copertura, c'è sempre il rischio che cerchino di scappare dalla loro casa.

Copyright 2011 - Nestlé Purina S.p.a. - P. IVA: 00777280157

Purina TI RISPONDE