Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Furetto: da cosa dipende il suo forte odore?

Povero furetto! Pur essendo tra gli animali da compagnia più dolci e giocherelloni, viene sempre preso di mira per un motivo imbarazzante: emana, nella maggior parte dei casi, un odore…pungente. Un bel problema per i nostri nasi. Del resto, già il suo nome scientifico dovrebbe essere un monito: “Mustela putorius furo” significa “Faina ladra puzzolente”…

Da cosa dipende il suo odore? 

Ogni animale ha un'impronta olfattiva caratteristica, più o meno marcata: ciò dipende da molti fattori, che vanno dall'attività fisica svolta, all'alimentazione, dal tipo di pelo alla digestione, dalla pulizia all'igiene dentale, da un semplice motivo genetico ad una conformazione fisica.

Nel furetto l’odore fa parte della sua conformazione fisica: dipende molto dalle sue ghiandole sottocutanee ed è più forte nei maschi non sterilizzati. Le ghiandole più maleodoranti sono quelle nella zona dei genitali, soprattutto quando il furetto è eccitato o spaventato, tanto che si usa il termine "sfurettare" proprio per definire il suo rilascio di gas.

Dovremmo rinunciare allora alla compagnia di questo buffo roditore? Assolutamente no, perché è un animaletto curioso, davvero simpatico e perfetto per stare con bambini, anziani o qualsiasi altro membro della famiglia! Basta seguire dei pratici consigli.

La pulizia del furetto 

Una delle mosse migliori per combattere l'odore in casa è quello di adottare alcune precauzioni circa la sua pulizia.

  • Evita di fargli bagni troppo frequenti: subito dopo il lavaggio le sue ghiandole, per ristabilire l'equilibrio cutaneo, emettono un forte odore.
  • Pulisci la sua gabbia una volta al giorno, svogli un intervento di igiene per la lettiera almeno due volte al giorno e lava anche i giochini e gli accessori almeno ogni sette giorni.
  • Tieni sempre pulite le sue orecchiette: il furetto tende ad accumulare cerume che, oltre ad essere pericoloso per la sua salute auricolare, spesso risulta essere maleodorante
  • Lavagli spesso i denti: scongiurerai l’alito cattivo ed eventuali malattie orali.

 

L'importanza del cibo 

Il furetto è un animale carnivoro che ha bisogno di una dieta espressamente dedicata a lui: in commercio troverai diverse proposte dedicate. È importante che il suo cibo sia ricco di proteine animali, in particolare di carne e grassi, per crescere sano e forte. Opta per alimenti secchi con più proteine che fibre. Una corretta alimentazione, infatti, è essenziale per tenere a bada le sue secrezioni.

Alla scoperta di un altro buffo roditore: il gerbillo

Scopri gli alimenti Friskies per roditori

Copyright 2011 - Nestlé Purina S.p.a. - P. IVA: 00777280157

Purina TI RISPONDE