Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Cerchi gatti in regalo? Scopri le storie di gatti trovatelli

Adotta una gatto trovatello se desideri un piccolo compagno! Avvicinati ai gattili e leggi le storie di chi ha già percorso questa strada.

Se desideri ricevere un gatto in regalo e non conosci nessuno che ne ha uno da regalarti, fermati a riflettere: a volte, prima di acquistarlo in negozio, può essere più emozionante adottare un gatto trovatello. Puoi rivolgerti ai gattili della tua città e trovare lì mici sia adulti che cuccioli. Oppure puoi anche imbatterti in un gatto abbandonato. Ad alcuni fortunati può capitare di trovare un micio senza tetto e il primo pensiero è sempre quello di portarlo a casa per proteggerlo da ogni situazione pericolosa, per nutrirlo e per coccolarlo. Ma prima di prendere decisioni avventate, occorre seguire alcuni consigli.

Voglia di gatti in regalo: i trovatelli per strada

Anche se l’istinto ti dice di prendere e portare via con te un gatto che potresti trovare in giro per strada, soprattutto se molto piccolo, devi però prima guardarti bene intorno e rispondere a queste domande: è lontano dalle abitazioni e si trova in una situazione di pericolo? Oppure sta solo gironzolando? Verifica che non ci sia la mamma nelle vicinanze e che non sia già accasato presso qualche casa circostante. Chiedi ai passanti, suona i campanelli, entra negli esercizi commerciali, rivolgiti all’Enpa (Ente protezione animali). Il gatto infatti potrebbe anche far parte di una delle colonie feline che esistono in Italia, vale a dire di un gruppo di gatti liberi e tutelati dalla legge.

Qualora vedessi che il micio è molto piccolo, che è impaurito e restio al contatto, allora è molto probabile che si sia perso e puoi portarlo a casa oppure rivolgerti a un gattile di zona. Se scegli di adottare un micio trovatello, preparati a tanta gioia, al divertimento dei giochi e delle rincorse, ma anche ai doveri: il cucciolo di gatto va subito portato dal veterinario per controllare la sua salute, per fare i vaccini, per la sverminazione e per le pulci. Una volta assolto questo imprescindibile dovere, puoi preparare il suo nido accogliente dentro la tua casa e adottarlo per renderlo parte integrante della tua famiglia: ti regalerà continue e intense gioie, tante compagnia e tanta serenità.

 

L’esperienza del gattile e l’emozione di regalarti un gatto

Se sei alla ricerca di gatti in regalo e desideri rivolgerti a un gattile, fatti raccontare le storie dei mici che vivono lì, e scegli il tuo amico anche in base ai sentimenti che ti suscita la sua storia. Stando però attento anche a capire quali possono essere le sue problematiche e come e quanto sei in grado di prendertene cura. Sono molti quelli che decidono di adottare dei trovatelli e che ora raccontano le loro storie di felicità: del resto in Italia il 50 per cento delle famiglie possiede un cane o un gatto. Per adottarlo non bisogna però per forza attendere di incontrarlo per casa caso, ci si può invece recare in un gattile (o canile) e cercare un cucciolo che faccia al caso tuo. Si tratta di storie di felicità che si possono leggere grazie alla campagna “Gli inseparabili” di Friskies che sostiene le adozioni e, grazie all’acquisto dei prodotti con questo marchio, regala pasti alle strutture che si prendono cura dei gatti trovatelli.

 

Le storie di due gattine trovatelle

La gattina Bia, per esempio, che era stata lasciata in un rifugio a causa della sua cecità, è stata adottata a Pavia da una famiglia molto affettuosa che l’ha da subito amata. La nuova proprietaria anzi è stupita di quanto si sia abituata velocemente, sia a ritrovare ciotola e lettiera, sia a muoversi in tutta la casa in modo autonomo, sia ad amare gli altri cuccioli presenti in casa. Ora vive felice con altri mici e con la sua compagna umana.

La storia della gattina Sioux, trovata piccola e malnutrita dai volontari dell’Enpa, non è meno bella. Sioux viveva in un piccolo scatolone ed era nutrita con cibo per cani, troppo calorico per lei. Era abituata a stare in pochissimo spazio, camminava male, trascinandosi con la coda bassa, e non riusciva a orientarsi in spazi più ampi, rimanendo quindi a lungo nello stesso posto. Ma con l’amore di chi se n’è presa cura, e dei veterinari che l’hanno aiutata, ha recuperato tutto.

 

Hai deciso quindi deciso di regalarti un gatto e prendere in casa un gattino trovatello? Scopri come prepararti al meglio per il suo arrivo!

Copyright 2011 - Nestlé Purina S.p.a. - P. IVA: 00777280157

Purina TI RISPONDE