Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Purina presenta il primo report sui propri impegni verso la Società

Milano, 27 novembre  2017 – Nestlé Purina PetCare NPPE[1] ha presentato il suo primo report “Purina in Society” (https://www.purina.it/chi-siamo/in-society/impegni) che illustra i punti salienti dei progressi fatti nel corso del 2016 rispetto ai 10 impegni di Purina verso la società e racconta di casi di successo da tutta Europa che dimostrano il valore del legame uomo-animale da compagnia in un mondo che sta diventando sempre più complesso. Il report è stato presentato a Londra in occasione di un evento esclusivo a cui hanno partecipato un gruppo di esperti, tra cui il massimo relatore futurista, Gerd Leonhard, che ha spiegato il ruolo che la nostra umanità e le nostre relazioni, comprese quelle con gli animali da compagnia, giocano in una società basata sulla tecnologia.
 
L’evento è stato focalizzato su quattro impegni (dei 10 fissati) di “Purina in Society”:
  • Promuovere l’adozione di animali da compagnia attraverso collaborazioni e partnership
  • Promuovere programmi per bambini relativi al possesso responsabile di animali da compagnia
  • Promuovere la presenza di animali da compagnia nell’ambiente lavorativo
  • Aiutare a ridurre il rischio di obesità degli animali da compagnia attraverso programmi di prevenzione
 
Purina crede, infatti, che i benefici del legame uomo-animale da compagnia diventeranno sempre più importanti in futuro. Tale legame affettivo aiuta a mantenere le relazioni in un mondo che rischia di diventare "scollegato" per via dei progressi e delle trasformazioni digitali.

Relatore di punta a questo esclusivo evento è stato Gerd Leonhard, CEO di The Futures Agency, che ha dichiarato: “La tecnologia può migliorare il nostro futuro solo se noi sfruttiamo al meglio ciò che non può essere automatizzato – la nostra umanità – attraverso la nostra capacità di creare connessioni. Le relazioni tra di noi e la capacità di creare forti connessioni emotive saranno fondamentali nel ricordarci ciò che ci rende diversi dalle macchine. Gli animali da compagnia ci possono aiutare ad essere più umani, in quanto un tale legame affettivo ci ricorda di esercitare empatia e compassione”.
 
  • Alcuni importanti risultati riportati nel report illustrano l’impegno e i progressi compiuti sulla promozione dell’adozione di animali da compagnia attraverso collaborazioni e partnership: Purina si è posta l’obiettivo di operare in 10 paesi europei[1]  entro il 2023 supportando programmi di adozione di animali da compagnia allo scopo di incrementare i dati relativi all’adozione di pet. Alla fine del 2016 sono state instaurate partnership di questo tipo in sei paesi: Purina collabora con WAMIZ in Francia, con ENPA in Italia, con VIVA in Polonia, con Help Guau Las Nieves Amigos Del Perro in Spagna, con il Fondo “Giving Hope” e il Fondo RunForDogs in Russia e con Cats Protection nel Regno Unito. Purina ha in corso inoltre una partnership di lunga durata in Irlanda con la Società di Dublino per la Prevenzione della Crudeltà verso gli Animali (DSPCA).
    • Lewis Coghlin, Direttore del settore Raccolta Fondi presso Cats Protection, Regno Unito, ha evidenziato l’importanza della promozione dell’adozione di animali da compagnia attraverso collaborazioni e partnership. In qualità di rappresentante di Cats Protection UK - la più grande organizzazione benefica del Regno Unito per il benessere dei gatti – Lewis fornisce informazioni circa l’adozione di animali da compagnia e su come i gatti e i pet più in generale possano avere un impatto positivo sulla società nel suo complesso. In particolare, egli pone l’attenzione sulla partnership stretta dall’organizzazione benefica Cats Protection UK con Purina e sui National Cat Awards (NCA), rivelatisi entrambi determinanti per la celebrazione di storie reali di eroismo, di compagnia e di lealtà nel mondo felino allo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica su questo tema.
 
  • Impegno e progressi compiuti sulla promozione dell’adozione di animali da compagnia attraverso collaborazioni e partnership: Purina ha l’obiettivo di operare in 10 paesi europei[2]  entro il 2023 supportando programmi di adozione di animali da compagnia allo scopo di incrementare i dati relativi all’adozione di pet. Alla fine del 2016 sono state instaurate partnership di questo tipo in sei paesi: Purina collabora con WAMIZ in Francia, con ENPA in Italia, con VIVA in Polonia, con Help Guau Las Nieves Amigos Del Perro in Spagna, con il Fondo “Giving Hope” e il Fondo RunForDogs in Russia e con Cats Protection nel Regno Unito. Purina ha in corso inoltre una partnership di lunga durata in Irlanda con la Società di Dublino per la Prevenzione della Crudeltà verso gli Animali (DSPCA).
    • Chantal Hazard, Laureata in Comportamento del cane e Zooterapia, Francia, ha illustrato i progetti rivolti ai bambini relativi al possesso responsabile di animali da compagnia. In qualità di esperto di Comportamento del cane e Zooterapia, Chantal ha raccontato la propria esperienza e le sue idee per dare informazioni pratiche sull’importanza di sensibilizzare i bambini a diventare proprietari responsabili di animali da compagnia. Hazard, inoltre ha spiegato come ciò offra ai bambini maggiori opportunità di sperimentare la gioia e le responsabilità di stare con gli animali e come ciò diventi ancora più importante in una società che vede il progresso di una “facile” tecnologia che non dà alle persone un amore incondizionato.
  • Impegno e progressi compiuti nella promozione della presenza di animali da compagnia nell’ambiente lavorativo: prima del 2016, gli uffici Purina di dieci paesi europei avevano già aderito ai programmi di Pets at Work: Belgio, Francia, Germania, Grecia, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Spagna, Svizzera e il Regno Unito. Purina mira a creare 200 alleanze in tutta Europa entro il 2020
  • Germano Calvi, Head of Research and Data Science presso Publicis Communication Italia, ha illustrato la sua esperienza con progetti che prevedono la presenza di animali domestici nell’ambiente lavorativo. In qualità di rappresentante di Publicis Communication, primo membro della Pets at Work Alliance (www.petsatworkalliance.com), Germano racconta la sua esperienza personale fornendo informazioni concrete circa i benefici che derivano dall’accogliere  i cani nell’ambiente lavorativo. Illustra poi come si è evoluto il percorso di formazione, della durata di 10 mesi, che ha portato all’introduzione di animali da compagnia nei loro uffici con il sostegno di Purina: come sono state superate alcune preoccupazioni iniziali quando il primo cane è entrato negli uffici di Publicis Communication il 25 giugno 2017 per arrivare ad una percezione positiva per il cambiamento avvenuto.
 
  • Impegno e progressi compiuti nel sostenere la riduzione del rischio di obesità degli animali da compagnia attraverso programmi di prevenzione: Purina si è posta l’obiettivo di supportare partnership e programmi per la prevenzione dell’obesità nei suoi 10 maggiori mercati europei entro il 2023 (anno di riferimento: 2014). Nel 2016 Purina ha sviluppato il programma Healthy Love lanciato poi nel Regno Unito nel 2017. Il programma è stato proposto a tutti i veterinari per sostenerli nell’approccio alla delicata questione del peso in modo positivo e non accusatorio. Il programma Healthy Love si fonda su 3 principi:
    1. Prevenire l’obesità degli animali domestici e mantenerne un peso equilibrato, con particolare accento sui soggetti ad alto rischio di peso elevato
    2. Correggere l’obesità con un programma semplificato di perdita di peso per pet in sovrappeso
    3. Evitare l’aumento di peso reiterato e mantenere un peso equilibrato per lungo tempo
    4.  
  • Dott. Thomas Webb, Dipartimento di Psicologia, The University of Sheffield, Regno Unito, ha relazionato sulla riduzione del rischio di obesità degli animali da compagnia attraverso programmi di prevenzione. I veterinari stimano che il 45% dei cani e il 40% dei gatti siano attualmente in sovrappeso o obesi.[3] Il Dott. Webb ha spiegato come i proprietari contribuiscano a questo problema e ha fornito informazioni sulle difficoltà che si incontrano nell’attivare e mantenere costanti i cambiamenti nel comportamento dei proprietari per contribuire a frenare la diffusione dell’obesità negli animali domestici.
 
Bernard Meunier, CEO di Nestlé Purina PetCare Europa, Medio Oriente & Africa, ha presentato il report Better with Pets Purina in Society 2016 e illustrato il lavoro di collaborazione svolto con quegli stakeholder che hanno iniziato a fissare e rispettare i 10 impegni.
 
“Sono orgoglioso dei significativi e costanti progressi verso il raggiungimento dei nostri obiettivi, pur in un limitato periodo di tempo; sappiamo però che c’è ancora molto lavoro da fare,” ha dichiarato Bernard Meunier, CEO di Nestlé Purina PetCare Europa, Medio Oriente & Africa. “Ben consci di ciò, continuiamo ad ascoltare e a operare fianco a fianco con la nostra ampia rete di stakeholder per essere sempre più sicuri di poter conseguire gli obiettivi stabiliti in relazione ad ogni impegno in favore delle future generazioni di amanti degli animali da compagnia. Infatti, siamo lieti di annunciare il nuovo Premio Purina Better Together, che intende raccogliere in tutta Europa proposte per l’implementazione di iniziative volte a promuovere la salute e il benessere della società facendo leva sull’energia che scaturisce dal legame tra essere umano e animale da compagnia. Purina, in collaborazione con Ashoka, mette a disposizione 100.000 Franchi Svizzeri alle iniziative che rafforzano questa reciproca energia positiva.
 
 
Note per i redattori
 
Per maggiori dettagli, si prega di vedere la scheda informativa allegata e l’intero report Purina in Society 2016, visitando la pagina: www.purina.eu/pinsreport
Il Premio Purina Better Together
Il Premio Purina Better Together prevede la ricerca delle iniziative in corso in tutta Europa volte a promuovere la salute e il benessere della società facendo leva sull’energia che scaturisce dal forte legame tra uomo e pet. Il bando verrà attivato ufficialmente nel marzo 2018 e Purina, in collaborazione con Ashoka, metterà a disposizione 100.000 Franchi Svizzeri alle iniziative che rafforzano questa reciproca energia positiva. Le candidature saranno aperte alle imprese no profit, sociali e commerciali che hanno un impatto sociale dimostrato, un piano finanziario sostenibile e che stanno affrontando questa sfida, che la loro iniziativa intende risolvere, in modo nuovo e innovativo. Per avere una possibilità di vittoria, le iniziative devono essere inviate utilizzando la piattaforma OpenIDEO all’inizio di marzo 2018.
 
PURINA
PURINA, l’azienda di riferimento del settore PetCare, è presente in tutti i segmenti del mercato con una gamma completa di alimenti per soddisfare le esigenze di alimentazione e benessere di cani e gatti, e offre servizi che contribuiscano a migliorare la relazione fra l’uomo e i pet. Si rivolge alla grande distribuzione (supermercati, ipermercati, negozi al dettaglio) e al canale specializzato (petshop, garden center, agrarie, brico, allevatori e veterinari) con un prestigioso portafoglio di brand: Gourmet, Friskies, Felix, presenti in entrambi i canali; Purina ONE presente solo nella grande distribuzione e PURINA PRO PLAN, PURINA PRO PLAN Veterinary Diets, Tonus in esclusiva per il canale specializzato. Purina fa parte del Gruppo Nestlé, che in Italia opera oggi con diverse realtà: Nestlé Italiana, Sanpellegrino, Nestlé Purina Petcare e Nespresso. Il Gruppo Nestlé è leader mondiale nel food & beverage con sede in più di 140 Paesi, e una gamma di oltre 10.000 prodotti frutto della tradizione e della più avanzata ricerca nutrizionale al mondo.
 
Purina
  E-mail: [email protected]
 
Ketchum – Ufficio Stampa Purina
  Chiara Garavaglia [email protected] 0262411951
  Desiree Dispenzieri [email protected] 0262411909
 
[1]  NPPE si riferisce ai 10 maggiori mercati, come segue: Francia, Regno Unito, Germania, Russia, Italia, Spagna, Paesi Bassi, Svizzera, Belgio, e Polonia - anno di riferimento: 2015
 
[2] NPPE si riferisce ai 10 maggiori mercati, come segue: Francia, Regno Unito, Germania, Russia, Italia, Spagna, Paesi Bassi, Svizzera , Belgio, e Polonia - anno di riferimento: 2015
 
[3] Associazione dei Produttori di Alimenti per animali. L’obesità degli animali da compagnia: in vigore da cinque anni. (2014). Disponibile al link: https://www.pfma.org.uk/_assets/docs/PFMA_WhitePaper_2014.pdf [Ultimo accesso: ottobre 2017]
 

Copyright 2011 - Nestlé Purina S.p.a. - P. IVA: 00777280157

Purina TI RISPONDE